Hai mai pensato di lasciare in eredità il tuo amore per i più piccoli e il tuo impegno per rendere possibile la ricerca per la cura di malattie rare, croniche e fortemente invalidanti che colpiscono i bambini?

 

Quando nostra figlia Matilde si è ammalata non sono servite molte parole, è bastato guardarsi negli occhi. Anna Maria ha sempre ascoltato quello che Amri faceva e fa per i piccoli pazienti dell’ospedale Gaslini e non ci ha mai dimenticato

camporese

 

Per offrirti un esempio di cosa è possibile fare grazie a donazioni di questo tipo, grazie a Anna Maria abbiamo potuto finanziare integralmente l’assunzione di un ricercatore per un importante progetto seguito dal team scientifico del Gaslini assieme al network internazionale di Printo.

In questi 25 anni di strada percorsa assieme, lo staff dell’Unità Operativa Complessa Clinica Pediatrica e Reumatologia, ha ottenuto miglioramenti importantissimi per la qualità di vita dei piccoli affetti da patologie reumatiche e auto immuni (come Artrite Idiopatica Giovanile, Lupus eritematoso sistemico (LES), Anticorpi antifosfolipidi, Lupus neonatale, Dermatomiosite Giovanile, Sclerodermia, Spondiloartrite Giovanile/Artrite Associata a Entesite (SPA-ERA), Malattia di Kawasaki, Porpora di Henoch- Schoenlein Vasculite Sistemica Primaria Giovanile Rara, Poliartrite nodosa, Arterite di Takayasu, Granulomatosi con poliangite, Altre vasculiti, Febbre Reumatica e Artrite Reattiva Post-Streptococcica, Blau, CANDLE, CAPS, CRMO, DIRA, FMF, Majeed, MKD, NLRP-12, PAPA, PFAPA, TRAPS, Malattia di Behçet, Artrite di Lyme, Sindromi da dolore agli arti)

 

infermieri

 

Grazie al tuo contributo possiamo continuare a sostenere la ricerca e sostenere i bambini che, oggi, si trovano affetti da queste malattie.

Non serve un grande patrimonio per lasciare una grande eredità, anche un piccolo contributo è importante.

 

Il testamento è un atto scritto, sempre revocabile o modificabile, con il quale si può disporre dei propri averi oltre la vita.

Fare testamento è molto facile, con il tuo testamento è possibile lasciare una somma di denaro, un oggetto prezioso o bene mobile (come un quadro, un’opera d’arte, un gioiello), un appartamento o bene immobile, una parte del proprio patrimonio.

 

psico

Come fare testamento

 

Il testamento può essere “olografo” o “pubblico”

Il TESTAMENTO OLOGRAFO è quello scritto interamente di proprio pugno. Deve essere redatto in maniera chiara, leggibile e non ha valore se scritto a macchina, al computer o se manca di data e firma.

Il TESTAMENTO PUBBLICO è quello redatto direttamente da un notaio trascrivendo le volontà del testatore in presenza di due testimoni. Il testamento pubblico può essere conservato esclusivamente
da un notaio che ne depositerà una copia.

 

Le quote disponibili

C’è sempre una quota del patrimonio, proporzionale alle quote di legittima (la parte del patrimonio “riservata” per legge a genitori, coniuge, figli anche se ciò fosse contrario alla volontà espressa dal testatore), di cui puoi disporre come desideri.

quote legittima

 

 

CHI PUÒ FARE TESTAMENTO?
Tutti possono disporre dei propri beni per testamento, tranne coloro che sono incapaci di intendere e di volere, dei minori e degli interdetti per infermità mentale.

COSA SUCCEDE SE NON FACCIO TESTAMENTO?
In assenza di testamento, per legge, il patrimonio è diviso tra gli eredi legittimi e in base alle quote previste nel codice civile: coniuge, figli, fratelli e ascendenti (in assenza di figli) fino al sesto grado. Qualora non ci siano parenti entro il sesto grado, l’eredità si devolve allo Stato.

IN PRESENZA DI EREDI È POSSIBILE FARE UN LASCITO?
Si, però si può destinare la parte di patrimonio che rientra nella quota “disponibile” escludendo le quote legittime riservate agli eredi.

Le disposizioni testamentarie a favore dell’Associazione per le Malattie Reumatiche Infantili (Amri) sono esenti da qualunque imposta, quindi tutto il valore del lascito sarà interamente devoluto secondo le volontà del testatore.

 

Per incontrarci o avere maggiori informazioni puoi telefonare al numero 0103071553 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15), venire a trovarci al Piano Terra del Padiglione 10 dell’Istituto G.Gaslini di Genova o inviarci un’email